114 on-line
Greco Spagnolo
 

 

 
 
Competenze & Responsabilita'  
 

Argomenti trattati:
8.1 Le competenze del bagnino
8.2 Responsabilità civile
8.3 Responsabilità penale
8.4 note


La figura giuridica del bagnino di salvataggio può essere qualificata come “professionista che opera un servizio di pubblica necessità”. Il bagnino di salvataggio non è un pubblico ufficiale ma persona il cui esercizio è obbligatorio per legge, senza la sua presenza le attività ludico/sportive nelle piscine e negli stabilimenti sarebbero vietate. Proprio per questo il brevetto di bagnino di salvataggio acquista un valore legale dove nessuno può esercitare la 'professione' senza questa specifica abilitazione.

Le competenze che gli appartengono, nello specifico sono:
• Prevenire gli incidenti in acqua o farvi fronte se avvenuti, mettendo in acqua quelle tecniche di salvataggio e di primo soccorso acquisite nel corso di formazione e periodicamente aggiornate (Vedi Lezione Tirocinio);
• regolare le attività di balneazione vigilando sul comportamento degli utenti;
• applicare e fare rispettare le ordinanze delle autorità competenti e fare rispettare il regolamento della piscina ( vedi lezione 9);
• verificare periodicamente la chimica delle acque nelle piscine, le condizioni igieniche dell'ambiente ( vedi lezione 8).

Il Bagnino di Salvataggio è un professionista del soccorso, altamente specializzato per attuare il servizio pubblico di vigilanza e di salvataggio.
Ha un ruolo di grande responsabilità. Risponde, in prima persona della loro sicurezza, sia dal punto di vista CIVILE sia da quello PENALE.

---- RESPONSABILITÀ CIVILE ----
La responsabilità civile quale istituto si fonda su una molteplicità di norme, anzitutto quelle contenute nel codice civile italiano. Nella responsabilità CIVILE,distinguiamo quella CONTRATTUALE e quella EXTRACONTRATTUALE:
• La responsabilità CONTRATTUALE (art. 1218 C.C.), come dice il termine stesso riguarda il Bagnino e il datore di lavoro in virtù di un contratto stipulato tra loro, se il bagnino non rispetta tale contratto è responsabile contrattualmente e viceversa.
• La responsabilità EXTRACONTRATTUALE (art. 2043 C.C.), , stabilisce in via generale che non si deve recare danno ad altri, se dovesse accadere obbliga colui che ha commesso il fatto (per male operandi o non operandi = COLPA) a risarcire il danno. Pertanto il bagnino sarà responsabile di tutti gli incidenti avvenuti in piscina o sulla spiaggia che sono stati causati dall’inosservanza delle norme a lui dirette.
Ovviamente deve esserci un nesso causale che leghi il suo comportamento e l’incidente che ha causato il danno(CAUSA–EFFETTO).
Quindi il Bagnino se per sua COLPA crea un danno a terzi è obbligato a risarcirlo.
La COLPA gli viene attribuita se ha operato con:
NEGLIGENZA, IMPRUDENZA, IMPERIZIA o INOSSERVANZA di LEGGI o REGOLAMENTI.

1. La negligenza indica l’inosservanza o la trascuratezza dei propri doveri (es.Il Bagnino, invece di sorvegliare, se ne va al bar e il pericolante annega). È anche negligente il bagnino che, non allenato, non è in grado fisicamente di effettuare un facile salvataggio.
2. E’ imprudente chi fa correre dei rischi inutili ai bagnanti a lui affidati non segnalando, per esempio, l’esistenza di un pericolo o facendo un salvataggio a mani nude, quando, invece, potrebbe ricorrere a mezzi più sicuri riducendo i rischi del soccorso.
3. L’imperizia indica l’incapacità di fare qualcosa che professionalmente si dovrebbe essere in grado di fare(es.Il Bagnino, non sapendo valutare le funzioni vitali di un bagnante asfittico, non chiama il 118 quando dovrebbe farlo o non interviene prontamente con un mezzo di salvataggio perché non sa usarlo).
4. Inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline o qualsiasi comportamento, comunque lo si qualifichi psicologicamente, se contrario a qualsiasi di una di queste norme, produce un comportamento colposo.

----- RESPONSABILITÀ PENALE -----
La responsabilità penale sorge in presenza della violazione di specifiche azioni contemplate nel nostro codice penale ed essa è strettamente personale.
I principali reati previsti dal codice penale sono:
1. Lesioni personali;
2. Omicidio colposo (la colpa consiste in una condotta volontaria che ha prodotto un evento non voluto ma previsto come delitto dalla legge);
3. Omissione di soccorso;
4. Abbandono di persone minori o incapaci di intendere o di volere.

Cause di esonero dalla responsabilità:
1. Stato di incapacità di intendere o di volere
2. Legittima difesa
3. Stato di necessità
4. Con il consenso dell’avente diritto
5. Caso fortuito o forza maggiore
6. Per esservi da altri costretto
7. Nell’esercizio di un diritto o nell’adempimento di un dovere.

____________________________________________
Note: DURANTE IL SERVIZIO IL BAGNINO E’ SEMPRE OBBLIGATO AD INTERVENIRE (ATTIVAMENTE OPERANDO IN PRIMA PERSONA OVVERO PASSIVAMENTE CHIAMANDO L'AUTORITA' COMPETENTE), AL FINE DI NON RICADERE NEL REATO PENALE DI OMISSIONE DI SOCCORSO.
QUANDO SI È FUORI SERVIZIO, IN CASO IN CUI UNA PERSONA OCCORRA SOCCORRERLA, NON SI È OBBLIGATI AD INTERVENIRE IN MANIERA DIRETTA ( SE LE CONDIZIONI FISICHE NON SONO BUONE, SI STÀ DIGERENDO… ) IN QUESTI CASI SI DEVE AVVISARE IMMEDIATAMENTE L’AUTORITÀ PUBBLICA (INTERVENTO PASSIVO).
QUALSIASI TRATTAMENTO MEDICO CHE UN BAGNINO APPORTA A QUALSIASI PERSONA, PUÒ ESSERE SOMMINISTRATO SOLTANTO SE LA PERSONA E’ CONSENZIENTE, SE LA VITTIMA È INCOSCIENTE SI INTENDE IMPLICITAMENTE CONSENZIENTE.
IN CASI LIMITI SE LA PERSONA È MOLTO GRAVE E NON È CONSENZIENTE AVVISARE L’AUTORITÀ PUBBLICA, L’UNICA CHE PUÒ ADOTTARE UN’AZIONE COERCITIVA.
IN CASO DI MINORI IL CONSENSO DEVE ESSERVI DATO DAI GENITORI.

------------------------------------------------------------------------------------------






DA STAMPARE e CONSEGNARE ALL'ISTRUTTORE

Fonte: Salvamento Roma
* Per saperne di più clicca:
 Invia la news 
Tua e-mail:
E-mail amico :
Questa news è stata letta: 3477 volte   
 
 
"Copyright Società Nazionale di Salvamento - Tutti i diritti riservati - WEBMASTER: Marco Gigante"